la buteghe di pierute
Food

La Buteghe di Pierute

La Buteghe di Pierute è uno di quei posti sperduti dei quali ne ignori l’esistenza, finché non ti ci ritrovi seduto e ti viene spontaneo dire “Cosa mi sono perso fino ad ora?!”.

Siamo ad Illegio, provincia di Udine, esattamente nel cuore della Carnia.
Un borgo che sembra uscito da un film.
Un borgo che potrebbe essere il protagonista di una puntata di Mela Verde.
In definitiva, un borgo fighissimo, moderno ma con quel gusto retrò che tanto mi piace.

Togliamo subito i dubbi, ad Illegio non ci vivrei mai ma baratterei la mia povertà per diventare ricco da far schifo e viverci.
E’ un discorso complicato ma credetemi.

Ad Illegio ci sono mulini, c’è tanto verde, tanti fiori colorati alle finestre.
C’è persino un posto adibito a mostre.
Ma soprattutto c’è la Buteghe di Pierute.

Togliamoci un altro dubbio : se siete in Carnia scordatevi i ristoranti con mille stelle Michelin, gli chef ricchi sfondati che popolano le tv e i piatti che costano uno sproposito per mangiare come un passerotto.
In Carnia, come in quasi tutto il Friuli, si mangia a km zero, spesso lo chef è uno come noi e i piatti abbondano di cibo, perchè se vai al ristorante devi uscire “mangiato e bevuto” per fare una sana e tonificante dormita.
Ora, io sconsiglio di uscire pieno come un otre da La Buteghe di Pierute, perchè poi il ritorno potrebbe essere difficoltoso sulle stradine che riportano a valle, però se avete un amico, un parente, un autista Uber che si offre volontario per la vostra goduria gastronomica, non indugiate troppo sulla proposta e accettate subito.

Cosa si mangia?
La domanda dovrebbe essere “Come si mangia?”.
E la risposta è “Da Dio”.
Lo dico da ateo, quindi fidatevi.

Salumi e formaggi del posto (Formadi Frant eccezionale).
Salame all’aceto di mele da orgasmo.
Gnocchi, gnocchetti, fettuccine e soprattutto Cjarsons ripieni di erbe aromatiche raccolte 20 metri piu in là.

cjarsons buteghe di pierute
Guancette di maiale brasate e uno spettacolare piatto con Frico alle patate, salsiccia affumicata con polenta e funghi.
Vino friulano doc.
I dolci potrebbero anche non esserci ma visto che ci sei…
Il tutto servito con una certa classe anche se sei in una Buteghe.

Prima di uscire, rotolando, puoi anche fare un giro nel locale adibito a cantinetta per comprarti una bella e buona bottiglia di vino.

Non paghi nemmeno tanto.

Io prima o poi ci torno, chi si offre volontario per guidare al ritorno?

Canzone di sottofondo consigliata : Story of my life – Millencolin (1995)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *